Due parole sul blog

Se pensate che qui si parli di Fate, Elfi e Creature simili, beh, avete ragione.
Quasi.
La verità è che qui la vera protagonista è la Terra, com'è o come avrebbe potuto essere se...Se l'uomo non fosse com'è, se si fosse evoluto diversamente, se le cose fossero andate in un altro modo...

Se volete scoprire la Valle attraverso i RACCONTI potete cliccare sul pulsantino "Frammenti", oppure scegliere attraverso l'indice alla vostra destra. I numeretti indicano l'ordine cronologico.
Se cercate i gioielli, non avete che da scendere col cursorino, oppure cliccare il pulsantino "Gioielli".
Se volete saperne di più sulle diverse Creature, cliccate "Creature Fatate".

Su, su, guardate, guardate...

domenica 1 maggio 2016

Anello "Rolling in The Deep" prova in Bronzo

Devo preparare una parure anello-orecchini per il compleanno di una signora diversamente giovane.
Lei ha sempre desiderato qualcosa in Pietra di Luna, così figlia e genero hanno scelto una coppia di cabochon ovali, classici, e uno tondo e piuttosto bombato per l'anello.

Essendo un lavoro abbastanza complesso, ho preferito fare una prova in Bronzo, sia per l'anello che (la vedremo nei prossimi giorni) per gli orecchini.
Le prove non servono soltanto per non rischiare di sbagliare il modello in Argento, ma per rendersi conto di quale sia il miglior calibro da usare in un modello.
Quasi sempre si usa, ad esempio, un calibro di 0.8 per gli anelli e 0.7 per cose piccole, come gli orecchini o ciondoli molto piccoli, ma dipende dal numero di fili usati e dalla qualità e quantità di volute.
Per i fili da cucitura, più sono sottili e più perfetto e preciso verrà il wrapping, ma più un filo e sottile, più, ovviamente è fragile, sia alla torsione che alla trazione.
se si formano occhielli, il filo si spaccherà assolutamente.

Io tendo ad usare fili molto lunghi, in modo da avere pochissimi punti di giuntura. un filo da cucitura va dagli 80 cm al metro e mezzo e lavorare con un filino da 0.25 o 0.2 di un metro e mezzo, che deve passare e ripassare dentro fili robusti, che devono essere tenuti con forza assieme, è notevolmente stressante: il filo va in tensione, si arrotola, perde elasticità e diventa sempre più fragile, finché si spezza.

Il Rame è il metallo più fragile, l'oro si stressa subito (che carattere!) e si spezza anche se si usano tutte le cautele.
L'Argento è molto variabile: tirato a mano è rigido e fragile, non tiene bene l'avvolgimento sul filo strutturale, mentre più è puro e tirato con calore e a macchina, quindi in modo regolare, più è elastico e robusto.
La qualità è tirata al laser, che permette, tra l'altro, calibri finissimi, fino a 0.03mm.

Il Bronzo, invece, è eccezionale: spezzare il Bronzo è difficile, a volte resiste perfino agli occhielli.
Ha un colore splendido, soprattutto se, oltre allo Stagno, contiene piccole quantità di Zinco, che servono a renderlo resistente all'ossidazione e anallegizzarlo.

Qui ho usato una pietra curiosa: è un'Adularia pesca, bellissima, ma praticamente dello stesso colore del filo...purtroppo era l'unica ad avere la stessa bombatura della pietra scelta dalla cliente, per cui mi serviva per provare il blocco nella montatura e il wrappaggio più adatto, però, alla fine, ci sta benissimo così: inizialmente pensavo di buttarla in galvanica, ma penso che non disferò l'anello e lo terrò così.
Per inciso, la pietra è mia mia mia, incedibile. Penso di averla da tipo t....anni. Ho sempre pensato che l'avrei montata su Argento, ma alla fine, mah...forse sta bene così.

Eccolo:
E' difficile fotografarlo in modo da vedere tutte le angolazioni...queste sono più sceniche, vediamo il resto.
Lato con il Quarzettino di Herkimer, che non si vede tantissimo...
 
Lato opposto, con le volute "libere", che servono da graffa, bloccando la pietra senza stringerla:
Frontale:
Inizialmente la misura era 8, ma lavorando sulle volute laterali, la misura è scesa circa a sette e mezzo. Sul calibro per anelli risulta sette, ma indossato è più confortevole, il metallo sotto la pietra si adatta alle dita. In questo tipo di lavoro, se le dita gonfiano l'anello stringe molto meno di un anello fatto nella classica colata, è più dinamico. E' quasi come se il metallo interagisse con chi lo indossa.
 
Sei fili da 28 cm di 0.7, 115cm di 0.4, 4.70metri di 0.2.
Ok, ora vado a lavorare agli orecchini.
Buona domenica!
 

2 commenti:

  1. Siccome sto commentando all'indietro, perchè ho perso un po' di post, non mi prendere per scema!!! :)
    Ho ovviamente già visto il lavoro definitivo in Argento, ma anche la prova in bronzo è fortissima!!!

    RispondiElimina