Due parole sul blog

Se pensate che qui si parli di Fate, Elfi e Creature simili, beh, avete ragione.
Quasi.
La verità è che qui la vera protagonista è la Terra, com'è o come avrebbe potuto essere se...Se l'uomo non fosse com'è, se si fosse evoluto diversamente, se le cose fossero andate in un altro modo...

Se volete scoprire la Valle attraverso i RACCONTI potete cliccare sul pulsantino "Frammenti", oppure scegliere attraverso l'indice alla vostra destra. I numeretti indicano l'ordine cronologico.
Se cercate i gioielli, non avete che da scendere col cursorino, oppure cliccare il pulsantino "Gioielli".
Se volete saperne di più sulle diverse Creature, cliccate "Creature Fatate".

Su, su, guardate, guardate...

sabato 29 agosto 2015

Frammenti: "Come Polvere Nel Deserto" parentesi

(Link capitoli precedenti: p.:31 p.: 30 p.: 29 p.:28 p.:27 p.:26 p.:25 p.:24 p.:23 p.:22 p.:21 p.:20 p.: 19 p.:18 p.: 17 p.:16 p.:15 p.: 14 p.: 13 p.:12 p.:11 p.: 10 p.: 9 p.: 8 p.: 7 p.:6 p.:5 , p.:4 , p.:3 , p.:2 , p.:1
******************************
Ho interrotto per un mese buono la storia di Marabel.
Il fatto è che c'è un intruso, qualcuno che si è infiltrato di soppiatto e si è preso tutta la scena, a sorpresa.
Floyd sta piacendo un sacco, però.
Piace da matti alle signore e i signori fanno il tifo per lui...e pure io mi ci sono terribilmente affezionata. Lo conosco ogni giorno di più e ogni giorno mi rendo conto di qualcosa che Marabel dirà ad Eva, tra poco: "Ci sono persone così meravigliose, al mondo, che, anche se sai che non ti appartengono, come puoi non amarle?"
Floyd cattura, con tutta la Magia del suo popolo.

Sua Maestà possiede tutto l'oro immaginabile, ricchezze, tesori, ed è privo di tutto ciò che, invece, sognerebbe: una famiglia amorevole, la salute, la libertà, la vita.
Floyd è nato poverissimo, emarginato, parte del popolo più umiliato e schiacciato nella storia (almeno quella nota) dell'umanità, eppure è sano, forte, intelligente, libero, magico e circondato da una famiglia bellissima e amorevole, sebbene toccata da una tragedia terribile.

Lontani tremila anni e diecimila chilometri o giù di lì, hanno molto in comune e altrettanto in differenze.
Per questo è diventato tanto difficile andare avanti: presto dovrò lasciarlo andare per la sua strada, presto Marabel troverò il coraggio di tornare al suo cammino solitario ed incerto e io mi sono trovata a rimandare e rimandare quel momento.
Ho aperto un'altra pagina.
Dubito di poterne aprire all'infinito, ma penso di tornare alle puntate una alla volta appena Marabel tornerà in Egitto.
Ecco il link alla pagina
al post seguente: Ripresa

Nessun commento:

Posta un commento